bologna basket 2016

società

La storia

Organigramma

Lo staff

bologna basket 2016

la storia

Riproduci video

L’avventura del Bologna Basket 2016, società di pallacanestro di recente fondazione, prende il via a Basket City dalle ceneri di un’altra realtà del mondo cestistico delle Due Torri, il Bologna Basket 2011. L’idea è quella di portare anche nel basket delle “minors” una ventata di novità e di competenza, sia dal punto di vista gestionale, che da quello del gioco e dell’approccio con le varie componenti della pallacanestro locale, dando l’esempio di buone pratiche e una gestione competente.
Sotto la presidenza di Rossano Guerri, dopo aver partecipato nel 2015/16 come BB2011 alla C Silver Emilia-Romagna, il Bologna Basket viene rifondato come BB2016 e iscritto al campionato di C Gold. Cambia anche la sede del campo, dall’Arcoveggio di Bologna a Granarolo, nel palazzetto di via Roma.
Nella cittadina della provincia bolognese, in cui la pallacanestro è realtà viva e apprezzata, la squadra felsinea si ferma due anni, siglando anche un importante accordo con le giovanili locali. L’atmosfera è ottima e i rapporti con la dirigenza di Granarolo cordiali e improntati alla massima collaborazione. La squadra cresce e le ambizioni non mancano. Nella prima stagione 2016/17 si raggiunge la salvezza, battendo la PSA Modena 2-0 ai playout, ma nella seconda (2017/18) arriva una meritata qualifica ai playoff all’ottavo posto. La sfida nei quarti con la capolista Fiorenzuola raggiunge notevoli vertici di intensità: il BB2016 riesce a portare i favoriti fino alla bella, vincendo in casa, ma alla fine deve arrendersi alla maggiore esperienza dei piacentini.

L’anno seguente, alla ripresa degli allenamenti, i rossoblù – sono questi i colori scelti, che da sempre identificano lo sport nel capoluogo – decidono di tornare entro i confini cittadini, salutando cordialmente Granarolo e i suoi tifosi e trasferendosi al CSB di via Marzabotto, a Bologna. Una scelta dovuta alla necessità di tornare a contatto con il “cuore” della Grassa.
Viene sottoscritto un nuovo accordo con una società storica di Bologna, la Pontevecchio, che fornirà così gli under alla prima squadra. Anche in questo caso, l’obiettivo è di creare sinergie che portino nuovo entusiasmo e voglia di crescere.
Il campionato 2018/19 si conferma una bella cavalcata verso la testa della classifica. Il BB2016, con una stagione di notevole valore, si posiziona al secondo posto dietro alla Rinascita Basket Rimini. Anche i playoff vengono affrontati con grande concentrazione dai bolognesi, La semifinale con la Virtus Imola raggiunge intense vette di agonismo e si risolve, dopo tre tiratissime ed emozionanti gare, a favore dei felsinei. Nell’atto finale Rimini fa però valere tutta la sua classe e la stagione si chiude sul 2-0 per gli adriatici.
Ma non per questo il BB2016 ammaina bandiera, anzi. La prossima stagione 2019/20 vede una squadra rivoluzionata nell’organico, sia per quanto riguarda il parco giocatori che per quello gestionale, con l’ambizione di arrivare all’agognata serie B. Anche la sede di gioco e degli allenamenti è cambiato: ci si sposta al Palasavena di San Lazzaro, un palazzetto storico e con gli spazi adeguati ai sogni dei bolognesi. A fronte di tanti cambiamenti, rimane immutata – anzi si rafforza ancora di più – la voglia di squadra, dirigenza e società di vincere ed approdare alla categoria superiore. Siamo pronti alla sfida e, come dice il nostro slogan, “we Believe”!

bologna basket 2016

organigramma

dirigenza e amministrazione

Rossano Guerri
presidente
dario sigon
general manager
Alessandro Pasi
direttore tecnico
Francesco Loreti
logistic manager
Matteo Reggiani
digital manager
Luca Regazzi
responsabile ufficio stampa
Francesco Nanni
responsabile arbitri
giorgio silvani
team manager
bologna basket 2016

staff

staff tecnico

Flavio Rota
coach
raffaele lepore
ass. coach
Roberto villani
ass. coach
massimo roncarelli
preparatore atletico

staff medico

Andrea Martini
medico sociale
luca andriolo
medico sociale
federico spagnolli
fisioterapista
giovanni de martino
fisioterapista