INIZIO D’ANNO AMARO PER IL BOLOGNA BASKET 2016: SCONFITTA CON AGRIGENTO 93-82

Tabellino

Parziali BB2016-Fortitudo Agrigento: 25-20; 48-45; 69-75.

Bologna Basket 2016: Conti 17; Fontecchio (C) 17; Fin 10; Myers 5; Bianco; Soviero 6; Guerri 4; Costantini ne; Beretta 18; Trepiccione ne; Graziani 5. All. Rota.

Fortitudo Agrigento: Rotondo 19; Grande 21; Cuffaro 2; Tartaglia ne; Costi, Chiarastella 15; Ragagnin; Saccaggi 21; Veronesi 13; Peterson 2. All. Catalani.

Inizia col piede sbagliato il 2021 per il Bologna Basket 2016. I rossoblu, nella prima partita casalinga dell’anno, incontrano un’Agrigento fisica e determinata che schiera un quintetto di ottimo livello, tutto formato da giocatori con militanza in A2. La panchina non troppo lunga dei siciliani non impedisce comunque agli ospiti di impostare una partita di grande tonicità e, abbastanza sorprendentemente, sono i bolognesi che alla distanza sentono maggiormente la fatica e alzano bandiera bianca. Peccato, perché fino all’intervallo i padroni di casa avevano mostrato un’altra faccia, imprimendo accelerazioni al gioco e raggiungendo nella seconda frazione un vantaggio anche di 14 punti. Ma gli avversari non hanno mai mollato e alla lunga hanno fatto valere la loro maggiore esperienza e una difesa agguerrita e aggressiva. E questo nonostante che l’attacco felsineo abbia bene o male funzionato, anche se a corrente alternata. Ma è la difesa che, ancora una volta, ha avuto troppe pause e ha concesso molte facili conclusioni agli agrigentini.

Tra i singoli va sottolineata la prova più che dignitosa di Beretta (18 punti, con 7/11 dal campo), peraltro più nella prima metà di gara che nel proseguo, e alcune fiammate di Fontecchio e Conti (entrambi 17 punti), anche se con medie di tiro sotto il 50%. Grande sofferenza invece del settore esterni, messo a dura prova dalle prestazioni di Grande e Saccaggi (21 punti a testa), mentre anche Rotondo ha per la verità banchettato sotto i tabelloni (19 punti). Occorre evidentemente lavorare ancora per migliorare mentalità e concentrazione.

La cronaca. Inizio tragico del BB2016, che si addormenta alla partenza e dopo 4′ è sotto di 8. Ma come spesso succede i rossoblu cambiano atteggiamento all’improvviso e piazzano un parziale stordente di 13-2, condito da bombe di Conti e Fontecchio e da due spettacolari schiacciate di Beretta. Il primo quarto si conclude così con il BB2016 sopra di 5. Dopo altri 3′ della seconda frazione il vantaggio si allarga fino a un massimo di 14 punti (37-23), complice una zona 2-3 che sorprende i siciliani e due assist di Guerri ancora a Conti e Fontecchio. Ma gli ospiti rimangono calmi e riescono pian piano a rosicchiare il gap, riducendolo a sole tre lunghezze all’intervallo. Nel terzo quarto la partita si mantiene in equilibrio fino a metà tempo, poi Saccaggi comincia a bersagliare il canestro nemico e Grande a distribuire assistenze, portando Agrigento ad un vantaggio di 6-7 punti a fine quarto. Nell’ultimo tempo i siciliani allungano ancora, approfittando dell’evidente calo fisico del BB2016, giungendo anche al +15 e congelando poi la partita nei minuti finali.

Passata la delusione, non c’è adesso tempo ulteriore di recriminare: incombe già la trasferta di domenica prossima a Palermo, su un campo che si presenta difficile ed ostico, ma in cui la vittoria sembra essere l’unica opzione disponibile.